mercoledì 28 dicembre 2011

Salvador Freixedo Difendiamoci Dagli Dei


Salvador Freixedo
Difendiamoci Dagli Dei

Provo sempre un grande stupore, ogni volta che “scopro” una mente affine alle mie visoni e conoscenze; di ciò che siamo e in quale esistenza fisica e metafisica ci troviamo in questo universo; della non esistenza di dio, ma di tanti dei, o anime antiche, e soprattutto della vera ragione dell’esistenza dell’universo materiale e delle creature presenti ….. e, la verità del dominio sugli umani da parte di dei malvagi o demoni. Ed in particolare di quelle anime più giovane e quindi più indifese, per me è una grande gioia, e insieme l’ennesima prova che esiste una linea spirituale di conoscenze, che unisce alcune anime, a prescindere dalla distanza temporale tra loro.

E’ verità che non può essere un caso che anime che vivono nell’attuale tempo, possono avere la stessa visione o conoscenza di anime esistite millenni fa. Come non può essere un caso che le medesime visioni, sono state trovate scolpite nelle tavolette dei sumeri studiate da Sitchin, risalenti a circa 4000 anni fa. Visioni e conoscenze talmente simili da non poter invocare il caso per spiegare tale fenomeno, anche perché quando il caso si ripete ad ogni ciclo storico, e perfino di ere,  non è più concepibile continuare ad etichettare tale fenomeno come casuale, perché diventa un dato di fatto, una realtà non più confutabile, senza porsi fuori dai più elementari canoni intelligenti. Gli scienziati, quando un fenomeno si ripete fedelmente e puntualmente, conferiscono a quell’evento legittimità scientifica.

E questo non lo affermo per dimostrare a qualcuno che le mie visioni, sono conoscenze oltre il tempo e lo spazio, lineari a certe anime, unite dalla stessa fonte temporale, e quindi più che fondate. Non mi sono mai curato di convincere qualcuno delle mie idee o in ciò che credo oltre ogni dubbio, perché la conoscenza non può essere trasmessa, dato che è raggiungibile solo attraverso un percorso temporale inconcepibile per la stragrande maggioranza degli umani prigionieri come sono in quel piccolo recinto, che chiamano vita. La presenza di tali anime lungo la storia conosciuta e non, è la prova che la verità come scrivo in ogni occasione, non è irraggiungibile, o non raggiungibile dall’uomo come sostengono tanti benpensanti, fanatici religiosi e creduloni di santi, dio e affini, pur di non riconoscere  i propri limiti, come è consuetudine per la stragrande maggioranza degli umani e tutte le altre creature di questo universo.

Approfondendo la ricerca, gli studi, le visioni di Salvador Freixedo, è impossibile non paragonarle alle vicissitudini di Giordano bruno, perché ha in comune più o meno lo stesso percorso. E se Salvador Freixedo, non è finito sul rogo come Giardano Bruno, è solo perché nel nostro tempo, la chiesa è priva di quel potere temporale, che rese possibile la condanna al rogo di Giordano bruno, e di tutti coloro che si opponevano al dogma della dottrina cristiana, anche se come Giordano bruno, anche Freixedo, è stato punito con il carcere e bandito dalla chiesa per aver testimoniato nei libri le sue verità, o meglio per l’ennesima volta, la scoperta della verità.

Ho scoperto L’ex gesuita, cercando come faccio spesso, personaggi che hanno vissuto le mie stesse esperienze, sia per confrontarmi, sia per trovare nuove testimonianze con lo scopo di sostenere e rafforzare le convinzioni chi si trova sulla soglia pronto per entrare in un mondo più grande e sottile. Ma sia chiaro che certe strade per percorrerle bisogna possedere qualcosa che viene da lontano, dato che senza, si passa senza neppure accorgersi di ciò che ti sfiora. Un po’ come capita a coloro che sfrecciano alla guida dell’auto a forte velocità. Questi,  pur attraversando paesaggi meravigliosi, non vedono nulla, sono come ciechi.

Di seguito una interessante presentazione di Salvador Freixedo scritta da uno scettico, e per questo maggiormente significativa. Naturalmente molto meno scettico appena dopo aver letto alcuni dei suoi libri. Nel sito in questione, sono presenti anche alcun libri di Freixedo in lingua spagnola. Chi è interessato può scaricarli e tradurli in rete. In seguito cercando ulteriori notizie su Freixedo, ho trovato forse il libro più importante, e cioè: (Difendiamoci dagli dei). Chi è interessato può scaricarlo dal seguente link: http://www.menphis75.com/difendiamoci_dagli_dei.htm

Un libro da leggere assolutamente perché testimonia quella linea spirituale accennata sopra che per me e quelli come me, rappresenta la prova più importante della fondatezza di quelle verità che la chiesa collusa con il potere politico nega all’umanità. Naturalmente senza alcuna pretesa di convincere qualcuno, anche perché chi del dubbio, ha fatto la sua ragion d’essere, non si convincerà neppure se gli dei malvagi li invitassero a fare una passeggiata negli inferi. Sicuramente, un attimo dopo lo sbigottimento, si convincerebbero di aver sognato ad occhi aperti.


Salvador Freixedo

A Freixedo non interessa convincere il lettore. Semplicemente lascia che si convinca da solo davanti all'esposizione cruda dei fatti inquietanti e sconvolgenti.
Cosicché lessi "Difendiamoci dagli dei" e "La fattoria umana", libri sorprendenti, rivelatori e con lo stile di quel grande ricercatore che è Freixedo: sempre circostanziati da documenti, da evidenze e da estratti della stessa bibbia giudaica, che è un documento storico di grande valore umano e paranormale.
Ti invito a conoscere un poco della vita di questo grande (ed eccezionale) ricercatore del
paranormale, invitandoti a mantenere una menta aperta ed un criterio tollerante. Io fui di quelli che sorrideva ironico davanti alle parole "entità ", "esseri", "ufo". Il tipico sorriso incredulo, burlone ed intollerante davanti ad opinioni innovatrici e avveniristiche per la mia formazione e comprensione. Ora posso dirti che non puoi ignorare che i grandi dell'umanità, in qualsiasi ambito, sono stati sempre quelli che hanno visto più lontano e più in là del resto degli esseri umani. Nel loro tempo sono stati etichettati come matti, ignorati e perfino condannati, però, presto, la storia ha dimostrato la grettezza mentale e la goffaggine dell'uomo comune. Ti rammento che la chiesa ora ha “perdonato” ufficialmente il grande Galileo, e sii certo, che presto perdonerà anche Martin Lutero.

(Nota “polemica” di Gandalf: non vedo cosa la chiesa abbia avuto da perdonare a Galileo [e questo ci dice molto sul come, ancora oggi, la chiesa ufficiale si pone di fronte ad i suoi errori che a volta sono stati Orrori!!!]. Personalmente credo, invece, che la chiesa abbia “molto da farsi perdonare” in questo ed in altri, troppo innumerevoli, casi!!!).
Il paragone potrebbe sembrare fuori luogo, ma Freixedo ha impostato una serie di idee che superano di molto quelle che noi consideriamo come possibili. Sta accadendo quanto accadde con Galileo, Keplero, i fratelli Wright e molti altri chiaroveggenti ( Nota di Gandalf: nel senso di coloro che hanno una “visione chiara” dei fatti) che non furono capiti nella loro epoca. Ricordatelo, prima di condannare le idee e le impostazioni di Freixedo.

Salvador Freixedo nacque nella regione della Galicia, Spagna, nel 1923. Cominciò a risiedere in America Latina dal 1947 e fu ordinato sacerdote in Santander, nel 1953. Realizzò diversi studi umanistici in Salamanca, di filosofia in Santander, di teologia nell'Alma College di San Francisco, di ascetica in Mont Laurier nel Quebec, di psicologia nell'UCLA e nella Fordham di New York. Mentre insegnava storia della Chiesa nel Seminario Diocesano di Santo Domingo (Repubblica Dominicana), fondò il movimento della Gioventù Cristiana (JOC) in San Juan di Porto Ricco e ne fu vice-consigliere nazionale all'Avana, Cuba. Fondò anche l'Istituto Messicano di Studi del Fenomeno Paranormale e presiedé il primo Gran Congresso Internazionale organizzato per questa istituzione. È intervenuto come relatore, invitato in numerosi congressi, tanto in Europa come in America e Asia, ed è autore di molti libri - polemici, rivelatori - che gli hanno valso l’espulsione dell'ordine gesuita, esili, censure e il carcere.

Fu espulso dall'ordine gesuita nel ‘70, per la pubblicazione del libro "Mi Iglesia Duerme" (La mia chiesa dorme). Successivamente fu invitato a lasciare il Venezuela per la pubblicazione del libro "Mitos Religiosos en las Relaciones Humanas" (Miti religiosi nelle relazioni umane). Alla fine, il dittatore Batista lo espulse da Cuba in seguito alla pubblicazione del libro "Cuarenta Casos de Injusticia Social (Exámen de Conciencia para Cristianos Distraídos)" [40 casi di ingiustizia sociale (Esame di coscienza per cristiani distratti)].

Tra le teorie esposte in questi ed altri dei suoi libri, emergono le seguenti:
La teoria della scala cosmica ed i differenti livelli di esistenza degli esseri;
Gli esseri e le entità di livelli e scale di esistenza superiori a quelli degli esseri umani, che da millenni “visitano” il nostro livello di esistenza, per approfittarsi di noi in molti modi.
In questo senso, Freixedo prospetta che i molteplici dei adorati dall'uomo in tutta la sua storia, non sono altro che manifestazioni di questi esseri che per millenni hanno ingannato l'uomo.
Non c’è né un "dio unico" né un "dio vero", solo dei minori. Queste affermazioni hanno la loro conferma nella bibbia ed altri testi sacri. Circa gli UFO, Freixedo suggerisce che i suoi occupanti non solo sbarcarono dalle loro navi, ma da molto tempo hanno realizzato attività segrete (ed alle volte non tanto segrete) tra noi, subdolamente attraverso i grandi governi mondiali (come il nordamericano). Tutte le idee di Freixedo confluiscono in un solo principio: l'umanità è stata, dalle sue origini, una “fattoria di animali” della quale si sono approfittati molti esseri più evoluti dell'uomo. Fintanto che l'umanità non si sveglierà dal letargo mentale e spirituale che dette entità superiori gli hanno provocato, seguirà sottomesso i capricci di codeste entità sconosciute.

I suoi libri:

La minaccia extraterrestre

La fattoria umana – 1989

Difendiamoci dagli dei! – 1984 

I figli della Nuova Era

Extraterrestri e religione
Miti religiosi nelle relazioni umane
Parapsicologia e religione
Visionari, mistici e contatti extraterrestri
Israel, popolo contattato
Cristianesimo. Un mito in più
Perché agonizza il cristianesimo?
Le apparizioni Mariane
La mia chiesa dorme
Il diabolico incosciente
La religione tra parapsicologia e UFO
Curatori e cure per la fede
Dizionario solforico
La fattoria umana.

 Freixedo menzionò che stava preparando un altro libro su 60 avvistamenti (casi) di UFO, ma sinora non l’ho visto pubblicato. Non ho notizia di nessuno altro libro di Freixedo, a parte le sue numerose conferenze ed articoli pubblicati in molte riviste di ufologia e paranormale. L'ultima che seppi di questo notevole ricercatore, fu quanto disse in una conferenza presso un'università madrilena, nell’agosto del 2000, chiamata "El hombre: huérfano de Dios" (L'uomo: orfano di Dio). Da allora non ho saputo più nulla di lui.
Sorprende che un sacerdote con la formazione di Salvador Freixedo, si rivolti tanto contro i suoi stessi precetti, affermando che NON c'è un DIO VERO, che l'uomo ha vissuto ingannato dalle religioni, e che mette in relazione temi apparentemente "pagani " con il sacro e l'ineffabile, come la religione cristiana e la giudaica, con la parapsicologia ed il fenomeno UFO.

Ma d'altra parte, si deve proprio alla sua formazione religiosa ed ai suoi profondi studi sulla teologia e la storia della chiesa e dell’umanità, uniti ad una certa intuizione geniale, e ad una mente aperta e sveglia, che si spiega come Freixedo poté dare una svolta tanto incredibile al suo pensiero, esponendo la realtà dietro tutta codesta montatura del "sacro ".
Lo stesso Freixedo confessa il suo proprio sconcerto, quando furono scoperte tutte le verità nascoste dietro ogni versetto della bibbia cristiana e giudaica, allorquando la si confrontava con la storia dell'uomo, con la chiesa e con altre religioni nel mondo.
La bibliografia di base per conoscere Freixedo è data dai primi tre libri dell’elenco sopra. Questa trilogia è la più conosciuta, per quanti si interessano di parapsicologia.

(La minaccia extraterrestre), questo libro costituisce una specie di conclusione o coronamento ai due primi libri di Freixedo che formano la trilogia basilare di questo autore del paranormale. La minaccia extraterrestre ci mostra come gli occupanti dei noti " UFO " siano già sbarcati da molto tempo, e abbiano vissuto tra noi sfacciatamente, senza che ce ne rendessimo conto, sequestrando impunemente, violando, mutilando bestiame e persone, creando razze ibride, sperimentando con i nostri geni e usando uteri di donne umane per tutti i loro fini.
Secondo Freixedo, tutto ciò è stato permesso dai governi più potenti del mondo, che diedero il loro esplicito permesso per agire liberamente tra noi, in cambio di tecnologia.
Freixedo si avventura molto più lontano, prospettando che questi esseri, che chiama "EBE" (Entità Biologiche Extraterrestri), hanno stabilito basi sulla Luna e su Marte, portandovi umani come schiavi o come cavie, ed anche trasportando tanti altri, dai rispettivi pianeti, per gli stessi fini. Tutto ciò trova conferma su prove raccolte dall'autore nelle sue ricerche, e tra queste, documenti, foto, lettere di persona con le quali ha parlato, etc..

"La Granja Humana" (La fattoria umana).
Questo libro forma il secondo vertice della trilogia basilare di Salvador Freixedo. In esso, Freixedo dà forma ad una delle sue teorie fondamentali: l'uomo non è destinato ad essere una cavia, e l'umanità una fattoria, dalla quale si approvvigionano esseri più evoluto di noi, cosi come noi facciamo con le nostre fattorie di animali. Senza rendersene conto, mucche, buoi, agnelli ed tanti altri animali che noi alleviamo, mangiano con piacere quello che "generosamente" diamo loro, poi, senza rendersene conto ancora, seguono il pastore al macello e si sacrificano, sebbene senza tanto piacere. Secondo Freixedo stiamo seguendo la stessa sorte,  solo che in questo caso non sappiamo esattamente chi è "il pastore". Freixedo mostra quattro casi reali, espressamente investigati da lui, di questo "sfruttamento agricolo" che dette entità realizzano su di noi. La ricerca di Freixedo si focalizza sugli "omini verdi" nominati tante volte su riveste, film, serie televisive, etc.. Freixedo enfatizza la necessità di renderci conto che questi esseri GIÀ DA MOLTO TEMPO furono lasciati a vagare nei nostri cieli, e che dobbiamo prendere coscienza che sono tra noi.

Defendámonos de los Dioses! (Difendiamoci dagli dei!)
Questo libro è fondamentale per conoscere l'ideologia di Freixedo. È il primo approccio, ma non molto vasto, al fenomeno paranormale, alla teoria della scala cosmica, i differenti livelli di esistenza, ed al fatto che, da secoli, le entità dei livelli superiori, ma prossimi al nostro livello, sono scesi al nostro livello di esistenza per approfittarsi di noi.
Codeste "entità" hanno preso diverse forme, secondo l'epoca, per presentarsi davanti all'uomo. Sono stati moltissimi, evidentemente si sono serviti di molte astuzie e apparati mistici per arrivare sino a noi, senza che si sappia esattamente il perché, anche se Freixedo ipotizza per la prima volta che essi hanno bisogno di noi in una forma simile, ma più evoluta, al modo in cui noi abbiamo bisogno degli animali. La costante in tutti questi interventi è che tutto quello che questi esseri fanno e dicono per convincere l'uomo è falso.

Freixedo si serve della bibbia cristiana e del pentateuco per provare le sue affermazioni, ovvero che in questi stessi libri non c’è scritto il vero. Evidenza chiara di quello che Freixedo ha ipotizzato e che abbiamo davanti a noi, poiché in ogni casa cattolica-cristiano del mondo c'è una bibbia, tuttavia la cattiva interpretazione (indotta da questi stessi esseri), ha portato ad ignorare stupidamente le verità riportate parola per parola in detti scritti.
Per cattiva interpretazione intento che ognuno, di qualsiasi lettura, capisce quello che può o quello che vuole. La bibbia deve leggersi come qualsiasi altro libro: con obiettività, chiarezza di pensiero, con la mente vigile e sveglia per conoscere testimonianze, episodi e fatti, con mente libera.

La maggioranza dei visitatori di questo pagina avranno già abbandonato la lettura da tempo, ma tu, che sei arrivato fino a qui, hai dimostrato almeno la pazienza necessaria per leggere senza esasperarti. Perciò, ti faccio i miei auguri e ti invito ad investigare per tuo conto. Dovrai mettere da parte le tue vecchie convinzioni, o almeno, non permettere che influiscano sulle nuove nozioni che andrai acquisendo. La parapsicologia è ora una scienza ufficialmente riconosciuta, insegnata in molte università del mondo come mezzo di ricerca ed alla quale si dedica parte dei preposti universitari del mondo. Pertanto, non stiamo parlando di ciarlatanerie, ma di scienza e ricerca applicata.

La maggioranza della ricerca sulla parapsicologia tenderà a visualizzare i fenomeni come oggetto in se stesso di studio, la causa fondamentale, senza occuparsene sino in fondo. Per esempio, l’ufologia studia gli avvistamenti, realizza statistiche sulla frequenza ed i luoghi, il tipo di persone che ha le esperienze e forse, le formi ed i tipi di apparati avvistati, sebbene dovrebbe investigare COSA c’è dietro queste apparizioni, perché sono qui. Tutti gli autori che hanno cercato di spiegare il perché di questi fenomeni, hanno condiviso la ricerca di Freixedo.
Personalmente, non accetto il materiale di Freixedo come verità assoluta, però considero molto possibili le sue teorie, soprattutto dopo aver letto la bibbia e la storia sanguinaria ed assurda dell’umanità.

I patriottismi stupidi, il fanatismo religioso, la bellicosità "innata" nell'uomo, le lotte intestine per denaro e potere. E d'altra, l'eccellente organizzazione in eventi sportivi, politiche-economiche, sistemi di globalizzazione, mass media che invece di informare,  oscurano  tutti i fenomeni non riconosciuti dal sistema unico in cui viviamo: avvistamenti ufo, massacri, assassini nel scuole, "attentati terroristici", guerre orrende per le risorse energetiche. Questi fatti indicano che l'umanità si comporta come marionette, perché non ha senso vivere in questo modo. Marionette che recitano un copiane scritto da altri.

                      

5 commenti:

  1. Da:Teologia della malvagità:Gli Elohim.
    "Le dottrine dualistiche quali il Manicheismo, lo Gnosticismo cristiano e il Catarismo ebbero la notevole intuizione di considerare il dio dell'Antico Testamento un demiurgo funesto, se non il peggiore dei demoni, ma denunciarono comunque il limite, riscontrabile anche nell'ottimo Freixedo, di supporre l'esistenza di un Dio buono al di là delle pastoie e delle illusioni del mondo materiale. Una serena analisi storico-fenomenologica dell'esistente, tuttavia, non autorizza minimamente a credere nell'esistenza di un Essere siffatto, dal quale emergerebbe, subitaneamente, l'attributo suo più proprio: l'inanità. La scienza e la tecnica ci hanno resi troppo simili ai nostri malvagi creatori per nutrire soverchie speranze di salvezza e di redenzione. Non rimane che riconoscere la validità di ciò che, in tempi non sospetti, fu affermato da uno fra i più grandi filosofi morali dell'Occidente, Arthur Schopenhauer: - Bisogna essere ciechi per non vedere che la vita e l'esistenza, nella loro totalità, sono una strada sbagliata da cui dobbiamo tornare indietro -.
    Ferrari prof. Piero

    RispondiElimina
  2. Pienamente d’accordo in merito alla maggiore acutezza delle dottrine di cui parli, perché evidenziano il limite di Freixedo nel credere all’esistenza di un dio buono. Tale paradigma secondo me testimonia che Freixedo, non si è mai liberato dei gesuiti. Diversamente avrebbe visto il non senso del suo credo, come giustamente fai emergere sottolineando la complessità dell’universo, e la stessa esistenza umana e non, dato che così com’è concepita, anche un cieco riesce a vedere l’inconsistenza di un dio buono, poiché nulla di questo mondo è stato concepito per il bene, come mirabilmente insegna il grande Arthur Schopenhauer.
    Grazie del lucido e pregevole commento.
    Marco

    RispondiElimina
  3. Qua non stiamo parlando dell'esistenza di un dio buono o meno,ma un inizio ci deve pur essere stato,la vita è straordinaria nella sua esistenza,non ho detto che sia buona o cattiva,ma se esistono(come credo degli esseri apparentemente superiori agli uomini)esseri spirituali,che vivono in altre dimensioni o su altri piani vibratori rispetto agli uomini,come afferma il Frexeido(e come anch'io credo per esperienze personali),allora qual è l'intelligenza organizzatrice di tutto ciò,la chiamiamo dio,o che,non credo assolutamente alla creazione dell'universo a partire dal nulla,la teoria del Big Beng può essere vera,ma l'ordine decade non si accresce da se.Per questo credo nella possibile esistenza di un demiurgo o quant'altro.Non ho certezze ma speranze si.

    RispondiElimina
  4. Il commento dell'anonimo è ambiguo è sconclusionato come sempre ........
    Gli emisferi non sono mai connessi.

    RispondiElimina
  5. ....gli UFO no, per favore....!!

    Che il Signore vi perdoni!

    RispondiElimina

I commenti sono sottoposti a controllo.